DERATTIZZAZIONI - DISINFESTAZIONI
SANIFICAZIONI E DISINFEZIONI AMBIENTALI

Secondo metodiche H.A.C.C.P. - Direttiva CEE N°93/43  - D.Lgs. n°155/97e successive modifiche

SERVIZI
AMBIENTALI
RITIRO RIFIUTI SPECIALI MANUTENZIONE
AREE ESTERNE
 

Azienda Certificata
Sistema Gestione Qualità ISO 9001
ed Ambientale ISO 14001

> L'AZIENDA

 .:  Chi siamo

 
 .:  Dove siamo  
 .:  Mission  
 .:  Mezzi ed attrezzature  
 .:  Certificazioni  
 .:  Spot televisivo  
> I SERVIZI
 .: Derattizzazione  
 .: Disinfestazione da     insetti volanti  
 .: Disinfestazione da     insetti striscianti  
 .: Disinfestazione da     altri artropodi  
 .: Monitoraggio e      controllo infestanti  
 .: Riconoscimento e     classificazione     scientifica degli insetti  
 .: Trattamenti sul verde e lotta alla processionaria  
 .: Trattamenti anti-     parassitari sul legno
e su imbarcazioni
 
 .: Sanificazioni e     disinfezioni ambientali  
 .: Allontanamento     volatili e recupero     locali in disuso  
 .: Manutenzione Aree Esterne  
 .: Ritiro rifiuti speciali  
 .: Vendita prodotti  
> LA LEGISLAZIONE
 .:  Direttive comunitarie
e D. Lgs. n°155/97

Reg. Com. 852/04 CE
 
> INFORMAZIONI
    E NEWS
 .:  Tieniti aggiornato  
> PER CONTATTARCI
 .:  Inviaci una e-mail  
 
 


DIRETTIVE COMUNITARIE  E  D. LGS. N° 155/97
REGOLAMENTO COMUNITARIO 852/2004 CE
 

 
 

    
Direttiva Comunitaria 93/43

Questa Direttiva Europea ha previsto nel 1993 le norme generali in materia di igiene dei prodotti alimentari e le procedure per verificare la conformità con tali norme, al fine di tutelare la salute pubblica in tutti i paesi membri.

Decreto Legislativo N.155/97

TalE normativA comunitariA è statA recepitA ed introdottA in Italia nel 1997 con il D.Lgs. N.155, che ha previsto l’obbligo di applicazione del Sistema H.A.C.C.P. ( Hazard Analysis and Critical Control Point), con predisposizione di un proprio Piano di Autocontrollo per tutte le attività appartenenti alla filiera alimentare.

Riteniamo interessante in questa sede citare gli articoli del Decreto che obbligano il Responsabile delle aziende alimentari a prendere le misure necessarie per garantire l’assenza di agenti patogeni ed infestanti nella propria catena produttiva, di magazzinaggio, di somministrazione, e per prevenire i rischi di un’infestazione.

-    Articolo 3 – (Autocontrollo)

1.
  Il responsabile dell’industria deve garantire che la preparazione, la trasformazione, il confezionamento, il deposito, il trasporto, la distribuzione, la manipolazione, la vendita o la fornitura compresa la somministrazione siano effettuati in modo igienico.

2.
  Il responsabile dell’industria deve individuare nella propria attività o la fornitura, ogni fase che potrebbe rivelarsi critica per la sicurezza degli alimenti.

-    Allegato Capitolo 1 – Requisiti generali per i locali:

1.
   I locali devono essere tenuti puliti, sottoposti a manutenzione e tenuti in buone condizioni.

2.
   Lo schema, la progettazione, la costruzione e le dimensioni dei locali nei quali si trovano i prodotti alimentari devono :

      a.
   Consentire un’adeguata pulizia e disinfezione
      b.   Consentire un’adeguata prassi  igienica, escludendo agenti
            esterni di contaminazioni quali insetti, roditori ed altri animali
            nocivi.

Ricordiamo che all’interno dei Piani di Autocontrollo è previsto il documento relativo alla prevenzione continua da “Insetti e Roditori”  per evitare contaminazioni negli alimenti.

In caso di accertamento della presenza di feci sull’alimento da parte delle Autorità preposte alle ispezioni, se non sussiste l’opportunità di un sequestro giudiziario, è prevista l’effettuazione di un reperto e/o campionamento dell’alimento immagazzinato e delle feci del topo, per le opportune analisi.   Se l’esito delle analisi è positivo, scatta il regime sanzionatorio che richiede tra l’altro la sospensione dell’attività e la denuncia penale per alimento pericoloso alla salute.

I seguenti recenti provvedimenti comunitari hanno modificato e raggruppato le norme a tutela della salute dei consumatori, sostituendo la precedente Direttiva Comunitaria 93/43, aggiornandola ed implicitamente confermandola e ribadendone le linee guida per il controllo HACCP :

-    Regolamento (CE) n.178/2002

-    Regolamento (CE) n.852/2004

-    Regolamento (CE) n.853/2004

-    Regolamento (CE) n.854/2004

In particolare il Regolamento (CE) N.852/2004 cita al:

Capitolo 1 – Punto 2  c)  Consentire una corretta prassi di igiene alimentare, compresa la protezione contro la contaminazione e, in particolare, la lotta contro gli animali infestanti.

Capitolo 5 -  Punto  1   a)  La pulitura e la disinfezione devono avere luogo con una frequenza sufficiente ad evitare ogni rischio di contaminazione.

 

 
 Fai di "Igiene Service" la tua Pagina Iniziale Aggiungi "Igiene Service" ai tuoi Preferiti


IGIENE SERVICE S.R.L.
Largo Pianosa, 3 - Loc. Antiche Saline - 57037 PORTOFERRAIO (LI)
Tel 0565 915954 - Fax 0565 918400 - Cell. Aziendali 335 7543404 /5
E-mail info@igieneservice.net   igieneservice.srl@pec.it  - Partita IVA e C.F. 01711810497

Iscr. Reg. Imp. C.C.I.A.A. R.E.A. LI 151402 - Albo Artigiani 34549