DERATTIZZAZIONI - DISINFESTAZIONI
SANIFICAZIONI E DISINFEZIONI AMBIENTALI

Secondo metodiche H.A.C.C.P. - Direttiva CEE N°93/43  - D.Lgs. n°155/97e successive modifiche

SERVIZI
AMBIENTALI
RITIRO RIFIUTI SPECIALI MANUTENZIONE
AREE ESTERNE
 

Azienda Certificata
Sistema Gestione Qualità ISO 9001
ed Ambientale ISO 14001

> L'AZIENDA

 .:  Chi siamo

 
 .:  Dove siamo  
 .:  Mission  
 .:  Mezzi ed attrezzature  
 .:  Certificazioni  
 .:  Spot televisivo  
> I SERVIZI
 .: Derattizzazione  
 .: Disinfestazione da     insetti volanti  
 .: Disinfestazione da     insetti striscianti  
 .: Disinfestazione da     altri artropodi  
 .: Monitoraggio e      controllo infestanti  
 .: Riconoscimento e     classificazione     scientifica degli insetti  
 .: Trattamenti sul verde e lotta alla processionaria  
 .: Trattamenti anti-     parassitari sul legno
e su imbarcazioni
 
 .: Sanificazioni e     disinfezioni ambientali  
 .: Allontanamento     volatili e recupero     locali in disuso  
 .: Manutenzione Aree Esterne  
 .: Ritiro rifiuti speciali  
 .: Vendita prodotti  
> LA LEGISLAZIONE
 .:  Direttive comunitarie
e D. Lgs. n°155/97

Reg. Com. 852/04 CE
 
> INFORMAZIONI
    E NEWS
 .:  Tieniti aggiornato  
> PER CONTATTARCI
 .:  Inviaci una e-mail  
 
 


TRATTAMENTI SUL VERDE E LOTTA
ALLA PROCESSIONARIA
 

 
 

Processionaria del pino

Questo fitofago presente in tutte le regioni italiane, attacca tutte le specie di pino e talvolta anche cedri e larici.

Compie una generazione l’anno, non tutti gli anni;  gli adulti escono dal terreno nei mesi estivi e lo sfarfallamento dura circa 3 mesi, solitamente nelle ore notturne.

Le femmine depongono le uova, prediligendo le piante isolate, e la schiusa inizia dai 30 ai 40 giorni dalla deposizione.

Appena sgusciate, le larve iniziano ad alimentarsi mangiando foglie ed aghi vicino al nido e tessono una ragnatela fitta sino a formare il caratteristico nido bianco a forma di bozzolo, nel quale svernano.  A primavera le larve si riuniscono e compiono un percorso in fila indiana, da cui il nome di processionaria.

Questo lepidottero deve essere combattuto in quanto, oltre ad essere molto urtigante per l’uomo, rovina le piante decretando spesso la morte dei pini.

METODI DI LOTTA:

La lotta alla processionaria si attua con mezzi meccanici (taglio dei rami e distruzione dei nidi), chimici (insetticidi a dosaggi piuttosto elevati), ma soprattutto e preferibilmente con il ricorso agli IGR-inibitori della crescita quali il Diflubenzuron ed il biologico Bacillus thuringiensis Berliner- var. kurstaki, da irrorarsi sulle piante verso la fine estate.

E’ utile l’impiego di trappole biologiche per la cattura dell’insetto, per stabilire i tempi esatti di intervento.

 

 

Lymantria

Questo lepidottero da qualche anno sta flagellando i lecci del versante orientale elbano, compromettendo in maniera seria le foreste di quelle aree, le cui piante colpite seccano progressivamente.

Anche in questo caso il rimedio migliore risulta costituito da interventi con il Bacillus thuringiensis kurstaki, da irrorarsi con atomizzatori per via aerea, alle opportune epoche. 

 

 

Afidi, acari, pidocchi ed altri parassiti

I trattamenti sul verde ornamentale devono essere mirati al tipo di parassita da combattere e devono essere effettuati in condizioni meteorologiche di tempo stabile.

Anche in questo caso servono dei prelievi di campionature da analizzare, per procedere al trattamento più idoneo con prodotti fitosanitari.

 

 
 Fai di "Igiene Service" la tua Pagina Iniziale Aggiungi "Igiene Service" ai tuoi Preferiti


IGIENE SERVICE S.R.L.
Largo Pianosa, 3 - Loc. Antiche Saline - 57037 PORTOFERRAIO (LI)
Tel 0565 915954 - Fax 0565 918400 - Cell. Aziendali 335 7543404 /5
E-mail info@igieneservice.net   igieneservice.srl@pec.it  - Partita IVA e C.F. 01711810497

Iscr. Reg. Imp. C.C.I.A.A. R.E.A. LI 151402 - Albo Artigiani 34549